Centro Testing CNR Messina   -   REALIZZAZIONI

TIPOLOGIA:
Centro Testing CNR
ANNO DI PROGETTAZIONE:
2007
LUOGO DELL’INTERVENTO:
Messina
MATERIALI UTILIZZATI:
Maestral30 - Rosso Arancio - liscio

<< Dettagli tecnici
NOME DELLO STUDIO:
Studio di Architettura Teresa Vadalà architetto
INDIRIZZO:
Viale della Libertà is.481 n° 41 – 98121 Messina
RECAPITI TELEFONICI:
Telefono: 090 53 191
fax: 090 36 96 576
E MAIL / SITO WEB:
Email: teresavadala@alice.it
Web:
PROGETTISTA:
architetto Teresa Vadalà
BREVE SINTESI DELL'INTERVENTO E MOTIVAZIONI DELLA SCELTA VERSO IL TIPO DI RIVESTIMENTO ADOTTATO:

ll Centro Testing del CNR-ITAE è un ambizioso progetto destinato alla promozione dell’innovazione ed al trasferimento delle tecnologie energetiche. Sorge nella parte sud di Messina, Salita Santa Lucia Sopra Contesse; ha una superficie coperta di circa 2000 mq ed è attrezzato con tre aule per la gestione dei corsi didattici di formazione, laboratori per l’installazione di apparecchiature scientifiche e nove laboratori mobili forniti di stazioni di prova. La richiesta dello staff dirigenziale del CNR è stata precisa: coniugare le esigenze dettate dalla “vita quotidiana nei laboratori” con quelle, dettate dalla “vita quotidiana dei ricercatori”. Esigenze opposte che dovevano convivere. L’importante obiettivo e soprattutto il confronto diretto con lo staff del CNR ha determinato una forte motivazione nella formazione dell’idea progettuale. La complessa rete degli impianti tecnologici tendenzialmente avrebbe potuto condizionare i criteri di organizzazione funzionale degli spazi interni e quindi, a caduta libera, tutti gli aspetti legati alla sicurezza, e conteiners mobili che fungono da laboratori. Di conseguenza è risultato spontaneo a questo punto, enfatizzare la scelta progettuale con l’ausilio di materiali che posseggono requisiti formali e funzionali e soprattutto umanizzassero lo spazio tecnologico. Così la “la pelle dell’organismo architettonico” è deputata a trasmettere questo intendimento; la preferenza è caduta sulla facciata ventilata con elementi in laterizio del tipo Maestral alternata a frangisole in cotto del tipo Shamal. D'effetto è lo spazio destinato allo studio del ricercatore che propone, in una parte della superficie finestrata, elementi di Shamal orientabili; ancora interessante, una diversa applicazione dei frangisole Shamal posti in verticale per il rivestimento dei corpi scala, in modo da consentire trasparenza e attribuire una maggiore percezione di verticalità all'elemento architettonico.

GALLERIA FOTOGRAFICA:

  • [ + zoom ]

  • [ + zoom ]

  • [ + zoom ]

  • [ + zoom ]

  • [ + zoom ]

  • [ + zoom ]

  • [ + zoom ]